Social media cannibalism

SOCIAL MEDIA CANNIBALISM | Leggere con attenzione

Questa è una riflessione del tutto personale, frutto di esperienza e di studio dei Social, fin dalla sua nascita, frequentavo l’Università di Ingegneria Informatica a Pavia oramai 18 anni fà, quando si iniziò a sentire la voce di Mark Zuckemberg circolare nelle aule.

Era una innovazione fantasmagorica, e ci ho subito messo tutta la passione possibile nello studio di questo settore fantastico, fino ai giorni d’oggi.

Le cose nel tempo sono notevolmente cambiate, non solo in termini di sviluppo tecnico dell’algoritmo facebook, ma in particolare nell’assuefazione completa di tutti i Social MEDIA dipendenti.

Adesso penso che i SOCIAL sono sempre un ottimo strumento per la promozione e per il coinvolgimento del pubblico e delle aziende, anzi fatto con criterio genera un certo business, ma c’è un MA SERIO.

Questo fenomeno l’ho così chiamato : SOCIAL MEDIA CANNIBALISM.

“Con questo termine intendo quel fenomeno che genera l’aberrante cannibalismo dell’anima quotidiano grazie all’uso dei social”

Uno strumento SOCIAL, come facebook messo nelle mani sbagliate, di persone deboli, di persone che hanno poca cultura, o sono troppo giovani, produce a mio modesto avviso, una serie di DANNI MORALI IMMENSI IRREPARABILI o quasi.

Se ci guardiamo intorno, ogni giorno che passa ascoltiamo storie che provengono da dinamiche VIRTUALI.Ed è assurdo che un mondo virtuale, condizioni quello reale. Come tutte le cose nate per il BENE, nel tempo diventano qualcosa che và oltre…. E l’uomo è sempre capace di stupire per le sue bassezze.

Quindi un SOCIAL diventa la vetrina semi porno di avventate sgallettate, che ogni giorno propinano una vita da STAR, da brodo STAR. Così come di uomini, oramai tutti intelligenti e pieni di ricchezze, che se ci parli di persona , prenoti un viaggio di sola andata in BURUNDI, sperando che il genere umano cessi la sua esistenza nel più breve tempo possibile. Se nei commenti scriveste ciò che avete vissuto grazie al web, ci sarebbe da scrivere un libro, ne sono quasi certo, anzi scrivi proprio TU ciò che osservi. COMMENTA qui alla fine di questo articolo.

 

 

 

3 Responses to "SOCIAL MEDIA CANNIBALISM | Leggere con attenzione"

  1. marilena forte
    marilena forte 1 mese ago .Rispondi

    Giustissime osservazioni…realtà attuale… torno da Parigi…Lussemburgo…l impatto è il medesimo…tutto il mondo è assorbito da ogni forma d tecnologia e vari social…Io stessa mi sn staccata da instagram perchė mi rendevo conto che mi stava dando una dipendenza assurda… mentre ad un fb piu o meno nato nei primi anni 2000 ci sn più o meno “affezionata” ma cerco di non espandermi su altri social perché so che generano inevitabilmente dipendenze allucinanti… Nn so dove tutto questo ci porterà…ma d sicuro il criterio con cui si usano queste piattaforme è fondamentale..ed in mano a persone stupide diventa un’arma vera e propria. Un bacio. A presto Dany

  2. Antonio
    Antonio 1 mese ago .Rispondi

    Non posso fare a meno di Facebook per lavoro, o forse anche, lo ammetto, per dipendenza. Lo stesso vale per Instagram che uso prettamente per la fotografia, un hobby che non voglio intaccare con selfie e roba varia.
    A mio avviso un altro serio problema è l’esasperazione degli animi da social. Basta avere un account, basta una fake news o un po’ di rabbia repressa per diventare bulli da tastiera e ridurre ogni dibattito potenzialmente serio a tifo da stadio.

  3. Fabio
    Fabio 1 mese ago .Rispondi

    L’uso improprio dei social, specialmente in età molto giovane, potrebbe causare danni a livello mentale!credo che oggi come oggi in una società così evoluta, e con l’avanzare della tecnologia si deve assolutamente preservare il concetto di vita reale e vita virtuale, concetti totalmente differenti ma che vanno di paripasso!detto ció solo riuscendo a scorporare questi concetti possiamo condurre uno stile di vita sano, e non MANIPOLATO da tanta finzione e apparenza!

Lascia un commento